3

 

COMUNICAZIONE COVID

Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

Le procedure di ammissione nei diversi nuclei dell’Ente sono disciplinate come segue:

  • Le domande di ammissione in R.S.A., per le persone aventi diritto a beneficiare del pagamento della quota sanitaria con il contributo regionale devono essere presentate all’assistente Sociale del Comune di residenza e gli ingressi avvengono a seguito di valutazione da parte dell’U.V.G. (Unità di Valutazione Geriatrica) secondo l’ordine di graduatoria predisposto dalla stessa;
  • Le domande di ingresso in R.A. e in R.S.A. non in convenzione devono essere redatte in carta libera su apposito modulo predisposto, devono essere indirizzate all’Amministrazione della Casa di Riposo e con esso si intendono anche sottoscritti gli impegni in relazione al regolamento interno e alle condizioni economiche richieste.

In ogni caso la documentazione richiesta all’ingresso è la seguente:

  1. Un documento personale di riconoscimento in corso di validità;
  2. Certificato di residenza in carta semplice ovvero autocertificazione;
  3. Codice fiscale;
  4. Tessera sanitaria;
  5. Documento di esenzione ticket della spesa sanitaria se in possesso;
  6. Certificato medico in cui si attesti la mancanza di patologie contagiose in atto e la possibilità di vivere in comunità;
  7. Documentazione sanitaria relativa a ricoveri precedenti e/o altra documentazione medica disponibile;
  8. Verbale di invalidità (se aventi diritto)
  9. Consenso al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 30/06/2003 196 “tutela della privacy”)

Le domande possono essere presentate:

  • Direttamente dall’interessato
  • Un familiare o una persona di riferimento
  • Altri soggetti giuridicamente abilitati

Le domande di ingresso in R.A. e in R.S.A. non in convenzione devono essere redatte in carta libera su apposito modulo predisposto, devono essere indirizzate all’Amministrazione della Casa di Riposo e con esso si intendono anche sottoscritti gli impegni in relazione al regolamento interno e alle condizioni economiche richieste, e saranno inserite in una lista d’attesa, che terrà anche conto della residenza del richiedente, dell’urgenza e della gravità socio-sanitaria.

Le liste di attesa sono valide solo per gli Ospiti che accedono in regime privatistico, per gli Ospiti convenzionati ASL sono esclusivamente valide le liste d’attesa redatte dall’ASL stessa.